Olimpiadi Invernali 2018. Grandi emozioni a PyeongChang

Da venerdì 9 febbraio i riflettori sono puntati sulle Olimpiadi Invernali a PyeongChang. In questi giorni tutti finiscono per lasciarsi conquistare dalla magia dei cinque cerchi e non solo.

La XXIIIesima edizione dei Giochi Olimpici Invernali di PyeongChang 2018 vede coinvolti 3 mila atleti provenienti da 92 Paesi. Gli Azzurri convocati sono 121 e 15 sono le discipline olimpiche che stiamo vedendo durante queste Olimpiadi Invernali 2018: dal biathlon al pattinaggio di velocità, dallo slittino allo sci di fondo.

Ogni giorno su Eurosport sono previsti collegamenti con la Corea del Sud dall’1.30 alle 16 ora italiana. Oltre 900 ore di diretta, con commenti in studio e realtà aumentata, perché queste Olimpiadi Invernali sono il terreno perfetto per testare nuove tecnologie tanto care ai coreani. Non dimentichiamo che colossi come Samsung e Lg vengono proprio da qui.

 

Olimpiadi di PyeongChang: robot, droni, visori e telecamere speciali

PyeongChang più che un villaggio olimpico sembra una città dei film di fantascienza. In questa città dove le connessioni mobili sono in 5G, la rete è mille volte più veloce di quella a cui siamo abituati. Due bracci meccanici alti venti metri realizzano graffiti sui muri, nelle fontane nuotano dei pesciolini di metallo, ovunque ci sono telecamere intelligenti, occhi digitali che scandagliano ogni viso.

Anche gli autobus sono futuristici. Al posto dei finestrini hanno televisori che mostrano i momenti salienti della giornata sportiva mentre al volante c’è un conducente che non fa nulla perché i veicoli decidono da soli quando accelerare o frenare.

In questa cittadella del futuro si possono anche chiedere informazioni a un piccolo umanoide. È alto come un bambino, al posto della testa ha dei led che gli consentono di simulare alcune espressioni umane ma il bello è che basta parlargli con voce naturale per comunicare con lui. Capisce le domande e risponde. La medesima tecnologia è sfruttata anche per far parlare gli atleti mediate traduttori digitali.

A noi, oltre alle competizioni sportive, emoziona proprio tutto ciò! La tecnologia coinvolge anche gli spettatori a casa. Delle telecamere speciali riprendono gli atleti a 360°. Dal telefonino o dal tablet possiamo scegliere l’angolazione migliore e vedere l’atleta come mai prima d’ora, concentrarci su singoli dettagli o, a seconda della disciplina, seguire l’uno o l’altro contendente. Chi ha un visore per la realtà virtuale però potrà andare oltre e assumere il punto di vista dell’atleta.

 

Ph. Pagina Facebook – Olimpiadi Invernali PyeongChang 2018

potrebbe interessati anche

Navigando all'interno del sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi