Alchemica: la realtà aumentata fa muovere l’arte

A Milano, nello spazio BASE, è iniziata Alchemica, la mostra-esperienza sulla realtà aumentata che dal 27 novembre al 3 dicembre offre ai visitatori la possibilità di immergersi in un’esperienza unica.

Attraverso l’applicazione “Alchemica Gallery” realizzata dallo studio di motion design Alkanoids, la realtà e il mondo digitale diventano un tutt’uno.

Alchemica Gallery trasforma le trentadue illustrazioni statiche esposte in animazioni, offrendo al visitatore un’esperienza emozionale e coinvolgente dell’opera d’arte. L’innovativa app, presentata recentemente al Talent Garden durante l’evento Futureland sulle tecnologie emergenti, rappresenta una delle numerose applicazioni dell’AR.

La realtà aumentata applicata ai beni culturali

Alchemica traduce una delle molteplici applicazioni della realtà aumentata che si sta sempre più affermando in ambito artistico e culturale. Essa, utilizzata con successo nei musei, permette agli utenti di immergersi in un’esperienza a 360 gradi.  Si realizza così una nuova fruizione dell’opera d’arte, immergendo il visitatore nell’opera attraverso percorsi emozionali che la contestualizzano, ne rendono visibili i dettagli e ne accrescono la conoscenza.
Il risultato è un’esperienza artistica emozionale che attraverso uno strumento tecnologico si fa divertente, stuzzica la curiosità e accresce la conoscenza.

In Italia la nuova tecnologia è già stata sperimentata con successo nel Museo d’arte orientale di Torino, all’Accademia Carrara di Bergamo, nei musei di Varese,  al Museo di Santa Giulia di Brescia, alla Villa Reale di Monza e in molte altre realtà artistiche.

Ma cosa è e quante applicazioni ha la realtà aumentata?

La realtà aumentata è una tecnologia in crescente sviluppo. Con essa, alla realtà normalmente percepita si sovrappone una percezione che supera i cinque sensi manipolata elettronicamente attraverso immagini sovrapposte, tridimensionali e video riprodotti da computer. Il risultato è un’integrazione del mondo fisico e digitale.
L’applicazione dell’AR è varia: da quello artistico, a quello ludico, educativo, militare e medico. Ciascuno di questi ambiti sta vivendo, grazie all’AR, un cambiamento radicale. Basti solo pensare all’enorme cambiamento che l’AR sta portando in medicina nel campo della riabilitazione, della formazione dei medici e della chirurgia operatoria.

potrebbe interessati anche

Navigando all'interno del sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi